METEO
BORSA
06/04/2020 13:27
Trieste Film Festival
POLITICA
UTILITIES
Oroscopo del Giorno
Mappe
Treni: Orari e Pren.
Alitalia: Orari e Pren.
Meridiana: Orari e Pren.
Airone: Orari e Pren.
Calcolo Codice Fiscale
Calcolo ICI
Calcolo Interessi Legali
Calcolo Interessi di Mora
Verifica Partite IVA
Ricerca C.A.P.
Ricerca Raccomandate
Ricerca Uffici Giudiziari
Gazzetta Ufficiale
Il Cdm ha approvato il decreto "Cura Italia"

In campo aiuti per medici, lavoratori, famiglie e imprese, un'iniezione di sostegno all'economia da circa 25 miliardi e finanziamenti mobilitati per 350 miliardi

Il Consiglio dei ministri approva il decreto "Cura Italia". Dopo giorni di lavoro al testo, arrivano dunque aiuti per medici, lavoratori, famiglie e imprese, un'iniezione di sostegno all'economia da circa 25 miliardi e finanziamenti mobilitati per 350 miliardi. Il premier Conte: «Il governo è vicino alle imprese, i professionisti, le famiglie, alle donne e gli uomini, i giovani che stanno facendo enormi sacrifici per tutelare il bene più alto. Nessuno deve sentirsi abbandonato e questo decreto lo dimostra».

«Un decreto molto consistente - spiega poi il ministro Roberto Gualtieri -: diamo una prima risposta alla crisi economica e non solo. Abbiamo deciso di utilizzare tutto l'indebitamento netto» autorizzato dal Parlamento di 25 miliardi. «C'è un finanziamento aggiuntivo molto significativo per il sistema sanitario nazionale e la protezione civile, con risorse per quasi tre miliardi e mezzo che ci consentiranno di sostenere il lavoro eroico che stanno svolgendo».

Nel provvedimento dunque l'umento di circa 1 miliardo sul Fondo sanitario e più di un miliardo per la Protezione civile. Cassa integrazione in deroga per tutti, dunque anche a chi ha solo un dipendente. Per i lavoratori autonomi 3 miliardi di aiuti con 600 euro come una tantum. Slittano poi le scadenze fiscali di Iva e Irpef (la data era quella di oggi). Arrivano anche aiuti a famiglie e lavoratori, con la sospensione delle rata del mutuo sulla prima casa per chi non riceve lo stipendio in questi giorni, l'introduzione dei congedi parentali straordinari pari al 50% della retribuzione e, in alternativa, voucher babysitter per i genitori lavoratori, dipendenti o autonomi, con figli minorenni a casa da scuola per l’emergenza. Queste misure non hanno limitazioni di età nel caso di famiglie con un disabile.

«Nei prossimi 20 giorni ci sarà un ulteriore decreto basato sugli sviluppi della situazione», come ha precisato il viceministro all’Economia Laura Castelli, spiegando che alcune misure hanno ora delle scadenze, come le sospensioni fiscali per autonomi e partite Iva, che potranno subire «nuove valutazioni nei prossimi decreti». Il viceministro dell’Economia Antonio Misiani quindi precisa: «Questo è il decreto di marzo, ad aprile arriveranno nuove misure di impatto doppio rispetto alla vecchia finanziaria».

Per le imprese sotto ai 2 milioni di euro di fatturato stop alle cartelle esattoriali, ai controlli fiscali, ai contributi fino a giugno 2020 almeno. Nove settimane di integrazione salariale per chi sta perdendo il lavoro. Mentre sono seicento i milioni di euro in campo per il settore aereo. Per Alitalia c'è «la costituzione di una nuova società interamente controllata dal Ministero dell’economia e delle Finanze ovvero controllata da una società a prevalente partecipazione pubblica anche indiretta». Per «potenziare le attività di vigilanza, di controllo igienico-sanitario e profilassi svolte presso i principali porti e aeroporti» il ministero della Salute potrà assumere di 40 medici, 18 veterinari e 29 tecnici.
16-03-2020

ARTICOLI CORRELATI
Mattarella firma il decreto "Cura Italia"
 
 
 
 
 

Copyright 2006 © Cookie Policy e Privacy