METEO
BORSA
25/06/2016 23:23
Far East Festival
CRONACA
UTILITIES
Oroscopo del Giorno
Mappe
Treni: Orari e Pren.
Alitalia: Orari e Pren.
Meridiana: Orari e Pren.
Airone: Orari e Pren.
Calcolo Codice Fiscale
Calcolo ICI
Calcolo Interessi Legali
Calcolo Interessi di Mora
Verifica Partite IVA
Ricerca C.A.P.
Ricerca Raccomandate
Ricerca Uffici Giudiziari
Gazzetta Ufficiale
Zalando

Tunisi, rientrate in Italia le salme dei nostri connazionali uccisi

Sabato mattina i feretri accolti all’aeroporto di Ciampino dal dolore di amici e famigliari. Con loro anche il premier Renzi, e il ministro degli Esteri Gentiloni

Alle 11.10 di sabato mattina, all’aeroporto militare di Ciampino, è atterrato l’aereo militare con le salme dei quattro turisti italiani morti nell’attacco terroristico al Museo del Bardo. Ad accogliere le vittime dell’attacco c’erano familiari e amici. Con loro anche il presidente del Consiglio Matteo Renzi e il ministro degli Esteri Paolo Gentiloni. Il volo, con a bordo il capo dell’Unità di crisi, e altri familiari delle vittime, aveva lasciato Tunisi attorno alle 10.

A bordo del volo i corpi di Francesco Caldara pensionato di Novara, Giuseppina Biella pensionata di Meda, Antonella Sesino e Orazio Conte di Torino. Secondo le procedure, nella Capitale verranno effettuati i primi accertamenti e procedure di rito da parte dell’autorità giudiziaria. L’aereo ripartirà quindi in serata per Torino, città da cui provenivano le quattro vittime.

Come accennato, ad accogliere il Boeing 767 dell’Aeronautica militare, il premier Matteo Renzi e il ministro degli Esteri, Paolo Gentiloni. Martedì rientreranno invece gli 11 feriti italiani. Tra loro c’è anche la compagna di una delle vittime, Francesco Caldara, che è ancora a Tunisi ricoverata in ospedale.

21-03-2015

Linear
ARTICOLI CORRELATI
L'Isis fa strage a Tunisi. 4 italiani morti
Farnesina: «Morti i due italiani irreperibili»
Isis, online il manuale per colpire Roma
Tunisi, spunta video dell'agguato al museo
Torino, esequie degli italiani uccisi a Tunisi
Arrestato leader gruppo terrorista del Bardo

Copyright 2006 © Cookie Policy e Privacy