METEO
BORSA
22/09/2023 22:40
CRONACA
UTILITIES
Oroscopo del Giorno
Mappe
Treni: Orari e Pren.
Alitalia: Orari e Pren.
Meridiana: Orari e Pren.
Airone: Orari e Pren.
Calcolo Codice Fiscale
Calcolo ICI
Calcolo Interessi Legali
Calcolo Interessi di Mora
Verifica Partite IVA
Ricerca C.A.P.
Ricerca Raccomandate
Ricerca Uffici Giudiziari
Gazzetta Ufficiale
Milano, l'addio dell'Italia a Silvio Berlusconi

Nel Duomo le esequie dell'ex presidente del Consiglio e leader di Forza Italia. Fascina accanto a Marina e i figli del Cavaliere. Sarà cremato e poi tumulato nel Mausoleo di Arcore

A Milano, in Duomo, l'ultimo saluto a Silvio Berlusconi. Già davanti a Villa San Martino ad Arcore, erano decine i sostenitori dell'ex premier arrivati per rendere l'ultimo omaggio al leader di Forza Italia, deceduto lunedì presso l'ospedale San Raffaele. Il feretro è quindi stato trasferito al Duomo di Milano per i funerali di Stato. Berlusconi ha scelto di essere cremato, in modo che le sue ceneri possano essere collocate nel mausoleo da lui fatto costruire all'interno di Villa San Martino, ad Arcore.

All'interno del Duomo sono state decise le disposizioni dei posti. L'ex compagna di Berlusconi, Veronica Lario, era seduta in seconda fila accanto ai nipoti, mentre Marta Fascina, attuale compagna di Berlusconi, era accanto a Marina Berlusconi. Alle 13:40 sono stati aperti gli ingressi alla chiesa, dando inizio alla sfilata di vip e politici. Tra i primi ad entrare si sono visti Umberto Bossi con il figlio, Lorella Cuccarini, Massimo Boldi, Lele Mora, Illary Blasi, Letizia Moratti e Massimiliano Allegri, oltre alla squadra del Monza con Pessina, Vittorio Sgarbi, e Pierfrancesco Majorino della direzione nazionale del PD. Anche Francesca Pascale è arrivata al Duomo per partecipare ai funerali. Arrivati anche i governatori Zaia e Fedriga, il presidente del Milan e dell'Enel Paolo Scaroni, e l'editore Urbano Cairo. Nel frattempo, sul sagrato si sono schierati i corpi militari con le divise d'onore, e molti ambasciatori stanno entrando nella chiesa.

Ai funerali erano tanti però gli esponenti politici e volti noti della televisione e dello spettacolo. Presenti il presidente della Repubblica Sergio Mattarella e la premier Giorgia Meloni. E poi Gianni Letta e la capogruppo di Forza Italia al Senato, Licia Ronzulli, Matteo Salvini e Matteo Renzi, la segretaria Elly Schlein e i capigruppo Francesco Boccia e Chiara Braga. Presente anche l'ex premier Mario Draghi, il sindaco Beppe Sala e il presidente della Regione Attilio Fontana, il ministro Antonio Tajani e il capogruppo Fi alla Camera Barelli, il premier ungherese Viktor Orban è nel Duomo di Milano per i funerali. Alle esequie anche il leader della Lega Umberto Bossi, accompagnato dal figlio Renzo. E ancora: Barbara D'Urso, Alba Parietti, Marco Columbro, Massimo Boldi e Lorella Cuccarini, Gerry Scotti e Flavio Briatore, i giocatori del Milan Zvonimir Boban, Demetrio Albertini e Franco Baresi e l'ex ct del Milan Arrigo Sacchi. Maria De Filippi e Silvia Toffanin, la conduttrice tv compagna di Pier Silvio Berlusconi.

In Piazza Duomo diverse migliaia di sostenitori di Forza Italia e cittadini che hanno cercato di ottenere un posto nelle prime file per assistere ai funerali tramite i quattro maxischermi installati durante la notte. La folla ha iniziato ad applaudire e a intonare slogan, nonostante per il momento siano presenti solo poche personalità. Tra i primi a scendere dalle auto blu ci sono la deputata Michela Brambilla e l'ex ministro Claudio Scajola. Tra i cittadini che si sono guadagnati un posto in prima fila, diversi indossano la bandiera di Forza Italia come un mantello, e alcuni hanno preparato striscioni artigianali. Su uno di essi è scritto: "L'Italia è il paese che amo", una frase storica del Cavaliere.

Davanti all'ingresso della cattedrale e all'Arengario, sulla destra del Duomo, dove transitano i politici e si trovano i giornalisti, sono state posizionate numerose corone di fiori.

Intanto restano le polemiche. Per l'ex presidente del Senato Pietro Grasso la decisione di dichiarare il lutto nazionale è stata una "scelta politica" del governo guidato da Meloni. Claudio Scajola ha invece risposto: "Credo che i funerali di Stato e il lutto nazionale siano dovuti ad un uomo politico che ha tanto influenzato la storia italiana degli ultimi decenni."
14-06-2023

Linear
ARTICOLI CORRELATI
╚ morto Silvio Berlusconi, aveva 86 anni
 
 
 
 
 

Copyright 2006 © Cookie Policy e Privacy